PAESAGGI ANDINI DA MACHU PICCHU AL SALAR DE UYUNI, IN VIAGGIO CON IL FOTOGRAFO - Kel 12 National Geographic Expeditions
  • PAESAGGI ANDINI DA MACHU PICCHU AL SALAR DE UYUNI, IN VIAGGIO CON IL FOTOGRAFO

    BOLIVIA PERU'

  • PAESAGGI ANDINI DA MACHU PICCHU AL SALAR DE UYUNI, IN VIAGGIO CON IL FOTOGRAFO

    BOLIVIA PERU'

    icona orologio 17 GIORNI
    minimo 10 massimo 12 partecipanti
    icona valigia PARTENZE:

      Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/nationalgeographicexpeditions.it/public_html/wp-content/themes/zermatt-child/single-icnc_viaggi.php on line 230
    Sistemazioni
    Photography Expeditions - Viaggi Fotografici

    Il mondo a quattromila metri ha una luce diversa. Come diverso è lo sguardo che scruta un orizzonte bianco senza fine, diversa è l’attesa di scoprire nella giungla antiche rovine. Non è solo un viaggio perché la storia e i paesaggi andini si fondono in emozioni intense e travolgenti che restano a lungo negli occhi di viaggiatori e fotografi. L’incontro con la cultura sudamericana inizia in un ristorante di Lima, dove la ricerca enogastronomica raggiunge - continua -

    A PARTIRE DA: 5.700 €


    ITINERARIO

    Partenza dall’Italia con volo di linea via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

     

    Arrivo a Lima in nottata, incontro con il nostro corrispondente locale e trasferimento privato in hotel per qualche ora di riposo. In tarda mattinata incontro con  la nostra guida per iniziare  il tour del centro città, partendo da Plaza Mayor. Visita al Palazzo Presidenziale, l'Arcivescovado e la Cattedrale di Lima. In seguito, la casa Aliaga, un'antica casa del vicereame consegnata da Francisco Pizarro a uno dei suoi capitani (Jerònimo de Aliaga), dopo la fondazione della città. Nel pomeriggio ci trasferiamo al Museo Larco, fondato da Rafael Larco Hoyle nel 192. Il museo si trova all'interno di una dimora del viceré costruita su una piramide precolombiana del secolo VII. Si può trovare la più completa collezione preispanica di reperti d'oro ed argento così come dell'oggettistica erotica. Pranzo libero e cena in ristorante locale, pernottamento in hotel.

     

    Prima colazione e trasferimento privato in aeroporto in tempo utile per il volo domestico diretto a Cusco. La città fu capitale dell’Impero Inca (XV secolo), e ne ripercorreremo i principali punti di interesse attraverso la Plaza Regocijo, la Plaza de Armas, la Cattedrale, il Monastero di Santo Domingo, il leggendario Tempio Korikancha e la città vecchia. Tempo a disposizione per perdersi per qualche scatto fotografico anche nel caratteristico quartiere di San Blas, un rione che fu abitato dalla nobiltà Inca che eresse imponenti costruzioni di pietra a pochi passi dalla famosa Plaza de Armas (Huacaypata). La Chiesa di San Blas, che custodisce un pulpito di grande bellezza e valore artistico, di legno intagliato e realizzato da un maestro indigeno. Pranzo libero, cena e pernottamento in hotel.

     

    Dopo colazione partenza in pullman attraverso i magici paesaggi della Valle Sacra degli Inca, diretti alla cittadina di Ollantaytambo. Durante il tragitto si visiteranno le rovine di Pisac, arroccate su un fianco scosceso della montagna. La cittadella si erge imponente sulla vallata, e visiteremo anche il tempio del Sole e gli spettacolari terrazzamenti. La città antica sembra sia stata fondata attorno alla metà del XV secolo e venne distrutta dai conquistadores nel 1530. Immancabile una breve passeggiata nel coloratissimo mercato artigianale di Pisac, situato nella più recente città coloniale. Continuazione per il villaggio di  Ollantaytambo, tipico esempio della pianificazione urbana degli inca, ancora abitato come in passato. E un grande sito archeologico che, benché sia denominato "fortezza", fu un "tambo", città di ristoro e alloggio per comitive che intraprendevano lunghi viaggi. Al termine delle visite, partenza in treno turistico per Aguascalientes e sistemazione in albergo. Il paese, per quanto turistico, è una sorta di avamposto civile immerso nella rigogliosa foresta, che via via che ci si avvicina diventa più umida e rigogliosa. Tra negozi di souvenir troppo turistici e comitive, si percepisce comunque la comune sensazione di attesa. Il convitato di pietra è una delle sette meraviglie del mondo e si trova a pochissimi chilometri. Pranzo libero, cena in ristorante locale e pernottamento.

     

    Attenzione: per questa escursione si deve portare solo il bagaglio a mano con quel che ritenete necessario per una notte (Max. 5/8 kg per persona). Il bagaglio principale potrete lasciarlo in deposito in hotel a Cusco o Urubamba.

     

    Di prima mattina partenza in direzione del Machu Picchu a bordo dei bus che collegano Aguas Calientes all’ingresso del sito archeologico. Visita guidata della cittadella attraverso il sito archeologico, dove si possono ammirare la Piazza principale, gli appartamenti Reali, il Tempio delle Tre Finestre, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare e il cimitero. Rientro ad Aguas Calientes nel primo pomeriggio e treno di rientro a Ollantaytambo. Cena in hotel e pernottamento.

     

    Intera giornata dedicata all'escursione in alcuni villaggi andini nella valle di Cusco: Chinchero, celebre per il mercato, Moray, con i suoi terrazzamenti ad anfiteatro e le saline di Maras. Arrivo a Cusco e sistemazione in albergo. Pranzo libero, cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

     

    Prima colazione in hotel e giornata dedicata ai siti archeologici di Kenko, Tambomachay, Puca Pucara e alla straordinaria fortezza di Sacsayhaman, da dove si gode di una straordinaria visita della città di Cusco. Pranzo e cena liberi, pernottamento in hotel.

     

    In mattinata partenza  con mezzo privato in direzione di Puno (Km 380, circa 8 ore effettive di viaggio) nel paesaggio dell’arido altipiano andino. Durante il percorso  si effettueranno delle fermate per la visita di Andahuaylillas, dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola Sistina”; continuazione per Pucara e Raqchi, dove sarà possibile ammirare antiche rovine Huari e il bel tempio di Huiracocha. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4000 m) che segna il limite tra la zona andina e quella dell'altopiano.

    Pranzo in ristorante locale durante il tragitto. Arrivo e sistemazione in hotel a Puno. Cena e pernottamento.

     

    Partenza in battello per l'escursione sul lago Titicaca, lo specchio d'acqua navigabile più alto del mondo, e alla breve visita delle isole galleggianti degli Uros. Costruite con le totore, le canne che si trovano nel lago, oggi sono molto turistiche e proseguiremo per l'isola di Taquile, dove è prevista una bella passeggiata. Pranzo in ristorante locale e rientro a Puno nel pomeriggio.

    Cena libera e pernottamento in hotel.

     

    Colazione e partenza per la Bolivia. Al confine dovremo lasciare il nostro pulmino e incontrare il nuovo mezzo e la guida boliviane.

    Proseguimento verso Tiwanaku. E’ il maggior sito archeologico della Bolivia, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Ancora oggi la popolazione aymará, seguendo rituali millenari, vi celebra il solstizio d’inverno e l’inizio del nuovo anno all’alba del 21 giugno quando i primi raggi del Sole attraversano l’angolo superiore sinistro della porta del tempio Kalasasaya. Molto deve essere ancora scavato, ma dopo un’esauriente visita del museo è più facile immaginare l’antico splendore di questa città ancora in parte avvolta nel mistero, capoluogo di un vasto e raffinato impero che si dissolse intorno al 1100 d.C. Rimangono i resti degli antichi palazzi e dei templi, gli impassibili monoliti, le teste “chiodo” o teste trofeo e le porte monumentali, come la famosissima Puerta del Sol con sull’architrave l’enigmatico bassorilievo del Dio dei bastoni.

    Al termine della visita continuazione verso La Paz. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.  

     

    Prima colazione e trasferimento privato all’aeroporto per il volo domestico diretto a Uyuni. Ha qui inizio un lungo percorso che ci porterà attraverso alcuni dei paesaggi più affascinanti del Paese, circondati dalla natura estrema delle terre alte, in un paesaggio minerale e assoluto.

    Da Uyuni con i nostri fuoristrada andiamo in direzione sud verso la cittadina di San Cristobal, dove facciamo una sosta e diamo uno sguardo alla piccola chiesa (non sempre la si trova aperta). Dopo circa un’ora, con una piccola deviazione dalla strada principale, raggiungiamo la Valle de las Rocas, caratterizzata da rocce formatesi da eruzioni vulcaniche, poi erose dal vento fino ad assumere forme molto particolari e bizzarre. Proseguiamo verso la Laguna Turquiri, la strada sale a quota 4.250 m slm, dove potremo fermarci per il pranzo a picnic.

    Avvicinandoci al confine con il Cile, ci fermiamo in un punto panoramico per ammirare il vulcano Ollagüe e la sua fumarola principale sempre attiva e visible da grandi distanze (5.865 m slm).

    Poco prima di arrivare alla nostra destinazione odierna, ecco apparire le piccole lagune che punteggiano il desolato deserto: Cañapa, Hedionda, Charchota, Honda e Ramaditas.

    Raggiungiamo infine il nostro semplice hotel Tayka del Desierto o similare. Pensione completa e pernottamento.

     

    NB: l’ordine che segue delle visite durante il percorso sull’altopiano è indicativo e potrà essere variato dall’accompagnatore e dalla guida in funzione delle condizioni climatiche o per questioni operative o di forza maggiore. Allo stesso modo, alcune visite potrebbero essere sostituite con altre similari, a seconda della stagione e delle condizioni climatiche presenti al momento del viaggio.

     

    Un’impegnativa e splendida tappa, sopra i 4000 metri di altitudine, nell’estremo sud della Bolivia dove la Reserva Nacional de Fauna Andina Eduardo Avaroa custodisce lagune salmastre dai colori diversi e cangianti, distese desertiche punteggiate da rocce lavorate dal vento e dal gelo, stenti bofedales che permettono la sopravvivenza a branchi di lama e di timide vigogne.

    Colazione e partenza all’alba; ci attende una giornata lunga, ma ricca di emozioni. La nostra prima sosta è al famoso Arbol de Piedra, che si trova nel deserto di Siloli. Proseguiamo verso la Laguna Colorada (4.278 m), con le acque che mutano colore dal viola al mattone, punteggiate da migliaia di aristocratici fenicotteri di tre diverse specie.

    Continuiamo quindi verso le fumarole e le pozze di fango ribollenti di Sol de Mañana, un paesaggio davvero infernale a quasi 5.000 metri d’altitudine.

    Attraverso gli splendidi paesaggi delle Rocas de Salvador Dalì fin quasi al confine con il Cile, giungiamo al cospetto del perfetto cono del Vulcano Licáncabur (5.916 m) che si specchia nelle acque della Laguna Verde (4.400 m), famosa per le sue metamorfosi di colore, che, con un po’ di fortuna, potremo forse vedere (dipende dal sole, dal vento e dalla temperatura…). Iniziamo poi un lungo trasferimento verso San Pedro de Quemez, attraversando paesaggi sempre suggestivi.

    Sistemazione allHotel Tayka de Piedra o similare. Pensione complete e pernottamento.

     

    Terminiamo il nostro percorso nelle terre alte boliviane con la tappa probabilmente più attesa. Oggi infatti ci attende l’attraversamento della magica distesa lunare del Salar de Uyuni, o meglio del Salar de Tunupa, dal nome del vulcano e dell’antica divinità aymará; un luogo che regala una sensazione unica, l’orizzonte non ha limiti e l’immensità invita al silenzio. Lungo il percorso sosta alla grotta de la Galaxia, le cui stalattiti sembrano un lavoro di filigrana. Raggiungiamo l’Isla Incahuasi, spesso erroneamente chiamata Isla del Pescado. Qui un breve sentiero segnalato ci porta fra rocce coralline e cactus giganti fino alla cima da dove si gode una vista spettacolare a 360° sulla distesa di 12.000 kmq di sale. Dopo una sosta nel salar, durante la quale approfitteremo per pranzare, riprendiamo i nostri mezzi per raggiungere le pendici del vulcano e visitare un antico luogo di sepoltura (chullpas) dove ancora sono conservate alcune mummie. Dal belvedere lo sguardo si apre sull’intera distesa bianchissima del salar punteggiata dalle isole, cime di antichi vulcani. Con gli occhi e il cuore pieni di immagini ed emozioni che ricorderemo a lungo, proseguiamo verso Colchani. Cena e pernottamento all’Hotel Luna Salada o Palacio de Sal (entrambi costruiti con mattoni di sale, sono i migliori degli hotel costruiti al margine del salar).

     

    Prima colazione e trasferimento privato in aeroporto. Volo domestico per La Paz e visita della città. Posta in fondo a una grande spaccatura, un canyon che sprofonda per circa 1000 m sotto il livello dell'altopiano, La Paz è dominata dalle lucenti nevi dell'lllimani che raggiunge i 6462 m e del Monte Illampu.

    La giornata è dedicata alla visita della città, assolutamente unica nella sua incredibile topografia multilivello. Dai quartieri più alti della città, si ammira tutta una cascata di tetti rossi, di strette strade in grande pendenza, congiunte da numerosi ponti, fino alla centrale Plaza Murillo e al Corso El Prado, intorno ai quali si assiepano gli arditi grattacieli che ospitano uffici pubblici, grandi società commerciali, alberghi, banche. Il centro è a 3600 m, ma la città continua ancora in basso per 500 m fino ai quartieri eleganti di Calacoto e La Florida, dove scorre il Choqueyapu dopo aver attraversato il centro della città. La Paz perciò ha la strana prerogativa non solo di essere la capitale più alta del mondo, ma anche di estendersi per un dislivello di circa 1 km. Di La Paz colpisce il contrasto degli edifici moderni e delle strade trafficate con l’atmosfera indigena e meticcia, ancora così viva nella sua gente e nei suoi mercati. Visitiamo il centro coloniale con le chiese in stile barocco mestizo, Plaza Murillo dove si trovano la Cattedrale, il Palazzo del Governo e il Congresso Nazionale, il MUSEF, il Museo de Etnografía y Folclore, splendidamente ristrutturato. Pasti liberi.

    Pernottamento allHotel Boutique la Casona o similare.

     

    Prima colazione. Dedichiamo la mattinata al famoso Witch Doctor’s Market e lasciamo del tempo libero per aggirarci tra il mercato e i negozi di artigianato. Pranzo libero.

    Nel pomeriggio trasferimento privato in aeroporto per il volo internazionale diretto a Lima. All’arrivo, trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento.

     

     

    Prima colazione e trasferimento privato in aeroporto per il volo di linea di rientro in Italia via scalo internazionale. Pasti e pernottamento a bordo.

     

    Arrivo in Italia.

     

    APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

      L’IMPEGNO PER UN TURISMO SOSTENIBILEPromuoviamo lo sviluppo di una coscienza sostenibile da sempre. Da molto prima che la parola sostenibilità diventasse tendenza. Favorire un turismo che non consuma, sfiora e valorizza ciò che incontra. Visitare i luoghi cercando di lasciare tracce minime del proprio passaggio sono tra i primi punti della nostra “Carta Etica del Viaggio e del Viaggiatore”, documento redatto nel 2006 e consegnato a tutti i viaggiatori prima della partenza, - CONTINUA -

    NATIONAL GEOGRAPHIC DIFFERENCE

    • Viaggio fotografico con Michele Dalla Palma, Docente Master Nikon School
    • Itinerario intenso e completo di grande interesse naturalistico, storico e culturale

    GALLERY

    Richiedi preventivo









    Ho preso visione dell'informativa sulla privacy e presto il consenso a Kel 12 Tour Operator S.r.l. per il trattamento dei miei dati personali."
    Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali.
    Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali per l’iscrizione al servizio di invio newsletter in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate, nonché del nostro partner ufficiale National Geographic Partners LLC.